Al servizio del tuo benessere

Balbuzie: 5 punti per prevenirla

La balbuzie si può prevenire con alcuni “accorgimenti”, che tengano nel giusto conto cosa essa è, alla sua radice, nei bambini più sensibili e, per molti aspetti, anche più intelligenti.


NOSTALGIA DELLA VITA PRENATALE

Questo disturbo si configura, nella sua essenza originaria, come una forte nostalgia della vita prenatale e come difficoltà: non eguale per tutti, ma più evidente in chi ha maggiore sensibilità nei confronti del passaggio dalla vita intrauterina alla vita extra. Difficoltà che va affrontata tenendo ben presenti cinque punti fermi.


GESTAZIONE SERENA E ALLATTAMENTO AL SENO

È ovvio che il punto di partenza è una gestazione il più possibile serena, tale, comunque, da mettere le basi alla futura, necessaria sicurezza tanto della persona quanto della parola. Il credente, poi, non dovrebbe mai finire di ringraziare il buon Dio di quel meraviglioso ponte tra la vita prenatale e quella post, costituito dalla sua “invenzione” dell’allattamento al seno materno, finalizzato alla riduzione di ogni trauma implicito in tale passaggio. È una sorta di “seconda gestazione”, che collabora fortemente ed intensamente con la prima. Ne nasce il secondo “punto fermo”, per il quale nei Paesi lontani dall’allattamento artificiale e più vicini e costanti a quello naturale la balbuzie è fenomeno quasi inesistente.

Terminata questa “seconda maternità”, ne può utilmente sorgere una terza: quella del frequente ed affettuoso abbraccio da parte della mamma, particolarmente al momento del riposo notturno in modo che il ricordo si prolunghi nelle ore “inattive” che seguono.


ABBRACCIO MATERNO E TRANQUILLE SPIEGAZIONI

Si è notato che con tale abbraccio i primi eventuali sintomi del doloroso fenomeno tendono a regredire. Quarto “punto fermo” è l’impegno ad evitare nel modo più rigoroso il rimprovero non serenamente accompagnato da tranquilla spiegazione. Rimproverato con voce alterata, il bambino (lo ricorda persino Quintiliano) può sentirsi odiato, perdere le proprie sicurezze e cominciare (a qualunque età) a balbettare.


NON CORREGGERE IL MANCINISMO

Quinto “crimine” da evitare in modo assoluto è la correzione del mancinismo, possibile causa di balbuzie, specie nei bambini più intelligenti, che non comprendono questa “cretineria” e non sono disposti, quindi, ad accettare una simile “malsana” assurdità.


(Copyright: Consorzio Farmacia Laboratorio - Farmacia online)